metano nel mondo
dicembre 2016

VW: in America su navi a metano

Donata Basello

America: navi a LNG per il trasporto di veicoli Volkswagen

Dal 2019, Siem Car Carriers AS noleggerà al Gruppo Volkswagen due navi alimentate a LNG che verranno utilizzate per il trasporto di veicoli tra l’Europa e il Nord America, in particolare per servire i mercati di Canada, Stati Uniti e Messico. Le navi sostituiranno due delle nove navi da carico alimentate a olio combustibile pesante, attualmente in uso tra l’Atlantico del Nord e l’Europa.
Le nuove navi, di circa 200 metri di lunghezza e 36 metri di larghezza, saranno in grado di trasportare 4.500 veicoli e disporranno di un serbatoio di LNG di 3.000 metri cubi installato sotto coperta. Il motore di 12.600 kW sarà sviluppato da MAN Diesel & Turbo.
Volkswagen sta valutando l’utilizzo di navi alimentate a LNG anche su altre rotte. Thomas Zernechel, Responsabile della Logistica del Gruppo, ha affermato: “Rispetto ad altri sistemi di trasporto, quello marittimo è uno dei più efficienti. Volkswagen Group Logistics trasporta via mare già la metà dei veicoli prodotti. Stiamo continuamente lavorando per l’ottimizzazione dei nostri sistemi di trasporto marini”.
Kenneth Ross, Amministratore Delegato di Siem Car Carriers AS, ha commentato: “Siamo lieti di aver ‘preso a bordo’ un partner come Volkswagen Logistics, con il quale contiamo di sviluppare questo approccio innovativo e orientato al futuro nel trasporto roll-on/ roll-off. L’uso del gas naturale liquefatto non solo offre un tipo di trasporto marittimo più rispettoso dell’ambiente, ma rende l’intera operazione anche molto più efficiente nel lungo termine”.

Finlandia: 1.300 km a metano

finlandia-1-300-km-a-metanoIn Finlandia, l’interesse per i carburanti alternativi è in forte crescita, ma convivono ancora tante convinzioni errate riguardanti il metano per autotrazione, come ad esempio l’idea che i distributori siano pochi, lontani tra loro e concentrati solo nella regione di Helsinki. Gasum, compagnia che si occupa di gas naturale in Finlandia, è dedita allo sviluppo dell’uso del metano per autotrazione e per dimostrare i benefici che ne derivano, ha condotto un test su strada: un’Audi A3 g-tron a gas naturale compresso ha percorso quasi 1.300 km (circa la lunghezza della Finlandia da nord a sud). L’auto disponeva anche di un serbatoio di benzina pronto ad entrare in funzione in caso di necessità. Per sensibilizzare ulteriormente i finlandesi, Gasum ha indetto un concorso online, chiedendo di indovinare in quali luoghi la vettura ha fatto tappa durante il test. Il vincitore potrà utilizzare un’Audi A3 g-tron per un anno. “Il nostro test su strada serve come eccellente prova dei benefici derivanti dai veicoli a metano: la percorrenza è maggiore rispetto alle auto alimentate a benzina e la guida è sempre più agevole grazie alla continua crescita della rete di rifornimento”, ha dichiarato Jani Arala, Senior Manager, Sales, Biogas Business di Gasum. La società inoltre, nei prossimi anni, costruirà 35 nuovi distributori in diversi luoghi finlandesi.

Trinidad e Tobago: maxi-taxi ‘green’

trinidad-e-tobago-maxi-taxi-greenNella capitale di Trinidad e Tobago, Port of Spain, sono ora in circolazione i primi due nuovi maxi-taxi alimentati a metano. Ciò rappresenta una grande innovazione per il settore locale dei trasporti: il gas naturale è un carburante disponibile nel territorio e permette di ridurre le emissioni nocive e le spese (-50% sui costi carburante: diesel $1.98/litro contro CNG $1.00/litro equivalente). I taxisti potranno così ottenere ricavi più elevati grazie all’economicità del metano; l’economicità non è solo legata al basso prezzo del carburante stesso, ma anche al fatto che non vi sono alcune tasse di trasporto. I nuovi veicoli sono stati venduti da Routes Auto Limited, compagnia dell’Associazione dei Maxi-Taxi di Trinidad e Tobago, e sono stati importati dalla Cina.

Emirati Arabi Uniti: grande attenzione all’ambiente

emirati-arabi-uniti-grande-attenzione-allambienteUnion Center, il centro per la conversione dei veicoli all’alimentazione a metano degli Emirati Arabi Uniti, ha ottenuto risultati molto positivi nella prima metà del 2016: il fatturato totale è stato maggiore di 3,4 milioni di dirhams e i veicoli convertiti sono stati 476. Amir Al Harmoudi, Executive Director della divisione “Technical Services” della Emirates Transport, ha spiegato che l’Union Center rappresenta l’impegno dello Stato nella protezione dell’ambiente e nella visione ambiziosa di diventare, in questo campo, uno dei migliori Paesi nel mondo entro il 2021. Al Harmoudi ha inoltre affermato: “La salvaguardia dell’ambiente è uno dei valori principali della Emirates Transport; lavoriamo per conservare le comunità e i luoghi che ci circondano e per costituire i principi della ‘green economy’ seguendo gli standard di sicurezza. I veicoli convertiti finora e il fatturato ottenuto sono per noi motivo di grande orgoglio e questi risultati rendono i cittadini sempre più consapevoli dei benefici del metano per autotrazione”. A marzo 2016 la società ha inaugurato il nuovo distributore di gas naturale compresso a Dubai e attualmente sta elaborando un progetto per convertire al metano gli autobus alimentati a diesel; obiettivo: aprire un centro ad Abu Dhabi ove effettuare queste operazioni.

Polonia: Ikea e i camion a LNG

polonia-ikea-e-i-camion-a-lngIveco Poland, Cryogas M&T Poland e Ikea Distribution North Europe hanno condotto per sei mesi dei test su strada utilizzando tre Iveco Stralis AT 440S33 TP LNG. Lo scopo principale di questi test era verificare se fosse possibile ottenere una riduzione delle emissioni di anidride carbonica grazie al gas naturale liquefatto per autotrazione. Iveco Poland ha messo a disposizione i tre camion e si è occupata della manutenzione degli stessi, mentre le compagnie di trasporto che gestiscono la logistica di Ikea hanno utilizzato tali mezzi per il trasporto dei prodotti. Cryogas M&T Poland ha rifornito di LNG il distributore presente nel centro logistico Ikea a Jarosty. Le compagnie di trasporto hanno così potuto osservare come operano realmente i veicoli a LNG, incluso il processo di rifornimento. I tre mezzi hanno percorso più di 40.000 chilometri e il consumo di carburante, in media, è stato di 24,9 kg/100 km (la media della massa di beni trasportati era di 15,3 tonnellate). Per la stessa attività, il consumo di veicoli a diesel è di 30,4 l/100 km. I risultati dei test dimostrano quindi che utilizzare camion alimentati a gas naturale liquefatto porta significativi ribassi dei costi del carburante (-30%) e una riduzione delle emissioni di CO2 (-7%) rispetto all’uso di veicoli a diesel.

Germania: “LNG Blue Corridors” in espansione

germania-lng-blue-corridors-in-espansioneIl progetto promosso dalla Commissione Europea “LNG Blue Corridors” finalizzato a migliorare la conoscenza e la consapevolezza del metano liquido quale carburante alternativo per il trasporto stradale a medio-lungo raggio, sta per aggiungere un’altra pietra miliare alla sua rete: la prima stazione pubblica di rifornimento di LNG in Germania sarà presto attiva a Berlino. Il distributore è localizzato lungo il SoNoR Corridor che collega la Spagna alla Svezia. Questa stazione sarà la prima di molte che verranno costruite nei prossimi anni poiché la Germania e i Paesi vicini sono molto interessati a espandere la rete di rifornimento. Attualmente sono attivi un distributore privato di LNG a Ulm e uno che serve a rifornire le flotte aziendali in Brema, sulla via per la Scandinavia. La stazione di Berlino rifornirà 20 nuovi camion 400HP Iveco Stralis LNG. Tale flotta permetterà di raccogliere dati relativi alle performance dei veicoli e rappresenta un primo passo verso l’uso di un carburante alternativo al diesel nel trasporto pesante tedesco.