incentivi
settembre 2015

Quasi 2 milioni di euro per le trasformazioni a gas

Monica Dall’Olio

Ricordate la campagna ICBI (Iniziativa Carburanti a Basso Impatto)? Grazie a un fondo residuo, ci sono quasi 2 milioni di euro a disposizione per la trasformazione a gas. Ma come sempre sono destinati a durare poco … Intanto proseguono alcune iniziative locali e le agevolazioni in tema di bollo auto. I contributi BEC (Basse Emissioni Complessive)? Niente da fare per il 2015

Finalmente una buona notizia per chi vuole convertire il proprio mezzo a Gpl o a metano. Sono infatti disponibili da fine luglio poco meno di 2 milioni di euro: si tratta di un fondo residuo dell’iniziativa I.C.B.I., Iniziativa Carburanti a Basso Impatto, inattiva dal 2012, che coinvolge quasi 700 comuni in tutta Italia riuniti in Convenzione, con Parma capofila. Riguarda sia gli autoveicoli privati, sia i commerciali leggeri. Nel primo caso, il fondo disponibile ammonta a 1,5 milioni di euro. Possono essere trasformati usufruendo del contributo gli autoveicoli a gas Euro 2 ed Euro 3 appartenenti a persone fisiche  residenti  nei Comuni aderenti. Gli importi dei contributi: 500 € per il Gpl e 650 per il metano, di cui 150 a carico delle officine di installazione.

Il secondo intervento, le cui risorse ammontano a 300mila euro, è destinato alla trasformazione dei veicoli commerciali leggeri inferiori a 3,5t (da Euro 2 in poi), sia quelli a benzina convertiti a Gpl o a metano, sia quelli a gasolio trasformati in dual fuel diesel/Gpl e diesel/metano. In questo caso, € 750 per il Gpl e 1.000 per il metano. Aventi diritto, le persone giuridiche con sede legale o operativa in un Comune aderente, il mezzo può essere di proprietà oppure oggetto di contratto di leasing.

La trasformazione deve essere prenotata presso un’officina aderente all’iniziativa, la quale, dopo avere verificato la disponibilità dei fondi e ottenuto il codice di prenotazione, comunica al beneficiario quando potrà installare l’impianto a gas. Il contributo,  accantonato in ordine cronologico di ricevimento della domanda di prenotazione, viene detratto ed evidenziato in fattura sotto forma di sconto sul prezzo della trasformazione. Non è cumulabile con altre forme di agevolazione statali, se previsto può andare a sommarsi a iniziative locali o private.

Info: www.ecogas.it (Incentivi/Incentivo ICBI 2015) – http://icbi.comune.parma.it.

Al momento di andare in stampa l’iniziativa non è ancora partita, spetta all’Ufficio Icbi dare il via, ma vista la domanda sempre consistente quando ci leggerete i fondi disponibili potrebbero già essere esauriti …

Brutte notizie invece per i Bec, i contributi statali per l’acquisto di veicoli a basse emissioni complessive (www.bec.mise.gov.it). Ecco cosa si legge sul sito: “Gli incentivi per i veicoli a basse emissioni complessive non sono disponibili per l’anno 2015.  La piattaforma di prenotazione dei contributi, pertanto, termina la  propria operatività”.

Bollo auto

In attesa di un auspicato intervento nazionale che agevoli i mezzi a metano in termini di bollo auto, in diverse Regioni italiane sono attive forme di esenzione. Un riassunto nella tabella qui a destra. Da ricordare, salvo diverse disposizioni regionali, che:

  • in tutta Italia  i veicoli alimentati esclusivamente a metano godono di una riduzione del 75% della tassa automobilistica;
  • dal 2007 le tariffe sono proporzionali alla potenza (o più che proporzionali se si superano i 100kW) e inversamente proporzionali alle categorie Euro (un Euro 5 paga meno di un Euro 0); di norma gli autoveicoli a gas pagano una tariffa pari a quella applicata alle vetture di ultima categoria Euro.

 

Contributi locali per sosta e acquisto/trasformazione di mezzi a metano

Bologna

Sconto del 50% sull’abbonamento mensile e semestrale di sosta per veicoli a metano che espongono apposita vetrofania, da ritirare c/o sportello contrassegni ATC via Saliceto, 3/a. Info: URP Call center 051 203040.

Bussolengo (Vr)

Dal Comune per i privati residenti contributo di  500 euro per chi collauda/immatricola il veicolo a partire dal 01/07/2012: 150 euro di sconto da parte dell’installatore e 350 euro di contributo erogato dal Comune. Info: www.ecogas.it.

Casalecchio (Bo)

Agevolazioni per la sosta, sconto del 30% sull’abbonamento mensile per i possessori di veicoli alimentati a gas (del 10% in caso di abbonamento annuale). Info: www.adoperasrl.it.

Cervia (Rv)

Fino ad esaurimento fondi, 300 euro per i residenti, sia persone fisiche, sia giuridiche, che trasformano il proprio autoveicolo a metano presso installatori aderenti all’iniziativa. Info: www.ecogas.it

Legnago (Vr)

Dal Comune ai privati residenti a Legnago che trasformano a metano la propria auto pre-euro (non cat.) dopo il 30/10/2007 250 euro fino ad esaurimento fondi. Info: www.ecogas.it

Modena

Dal Comune ai residenti (persone fisiche e giuridiche), contributi per la trasformazione a metano su autoveicoli e motoveicoli di categoria Euro 0 (o Pre-Euro), Euro 1, 2, 3 e 4 destinati all’utilizzo in conto proprio. Sono esclusi  Euro 5 e 6. Per gli autoveicoli il contributo è di 650 euro. Per i motoveicoli 250 euro. Fino al 31/12/2015. Info: 059.2033501.

Novara

Fino esaurimento fondi 800 euro per acquisto veicoli nuovi a metano e 350 euro per conversione (da Euro 1 in su). Per privati con reddito inferiore a 15.000 euro/anno e nuclei familiari con reddito non superiore a 25.000 euro/anno. Info: www.provincia.novara.it (Ambiente / Aria / contributi) e Uff. Ambiente tel. 0321 378532. Inoltre, i residenti nel Comune proprietari di un mezzo a metano hanno diritto a un abbonamento annuale gratuito per le aree di sosta a pagamento. Info: www.musanovara.it.

Soliera (Mo)

Dal Comune ai residenti (persone fisiche e giuridiche), fino ad esaurimento fondi, contributo di 250 euro per la trasformazione a metano su autoveicoli Euro 0 (o Pre-Euro), 1, 2, 3 e 4 destinati all’utilizzo in conto proprio o intestati ad associazioni di promozione sociale e/o di volontariato senza fini di lucro iscritte negli appositi registri, aventi sede nel comune di Soliera. Sono esclusi i veicoli Euro 5 e 6. Info: www.comune.soliera.mo.it – Ufficio Ambiente tel. 059/568.515 – 568.556.

Vercelli

Dal Comune ai residenti (persone fisiche e giuridiche), fino ad esaurimento fondi, 150 euro per la conversione a metano di autoveicoli appartenenti a tutte le classi ambientali, presso gli installatori aderenti all’iniziativa. Cumulabile con Incentivi ICBI, se disponibili. Info: www.ecogas.it.

Bollo auto e metano, forme di esenzione attive

Basilicata 

I veicoli nuovi M1 ed N1 con alimentazione esclusiva a metano, oppure dotati all’origine di alimentazione doppia a benzina/metano, immatricolati dal 01/01/2013, godono dell’esenzione dal pagamento del bollo per il primo periodo fisso e per le cinque annualità successive.  Info: www.aci.it (bollo auto).

Provincia di Bolzano

I residenti che scelgono il metano (acquisto o trasformazione, immatricolazioni e collaudi dal 6 agosto 2003) sono esentati per tre anni dalla tassa auto provinciale anche per veicoli ad uso promiscuo esclusivamente a metano, che al termine dei tre anni, pagano un quarto della tassa automobilistica. Info: www.aci.it (bollo auto).

Liguria

Chi immatricola o ha immatricolato dopo il 29/04/2008 un’auto nuova a doppia alimentazione benzina/metano non paga il primo bollo e continuerà a non pagarlo per cinque anni. Chi converte a metano un’auto conforme alla direttiva Euro 2 o successive, cinque anni di esenzione dal pagamento del bollo a partire dalla data del collaudo, che deve essere successiva al 29/04/2008. Hanno accesso i veicoli M1 e N1. Esenzione automatica. Info: www.regione.liguria.it – tel. 010 54851.

Lombardia

Esenzione bollo auto per veicoli con alimentazione esclusiva a gas. Info: www.aci.it (bollo auto).

Piemonte 

Esenzione tassa automobilistica per autoveicoli già a metano (anche bipower) all’atto dell’immatricolazione. Dal 7/12/2007 introdotta esenzione temporanea anche per veicoli M1 ed N1 di potenza non superiore ai 100 KW sui quali sia stato installato e collaudato un impianto a metano dopo il 24/11/2006: per Euro 2, 3 e 4 (conformi dir. 94/12/CE e seguenti) esenzione di cinque anni dal primo periodo utile. Info: Regione Piemonte Settore Tributi, tel. 011 4321288; www.regione.piemonte.it/tributi/esenzioni.htm.

Puglia 

Esenzione primo bollo e successive 5 annualità per veicoli nuovi M1 e N1 immatricolati dal 1 gennaio 2013, sia ad alimentazione esclusiva metano sia a doppia alimentazione. Info: www.aci.it (Bollo Auto).

Toscana

Esenzione triennale dal pagamento del bollo auto per tutti i veicoli che vengono trasformati a metano dal 1 gennaio al 31 dicembre 2015 (collaudo entro il 31 gennaio 2016). L’agevolazione viene attribuita automaticamente. Info: www.aci.it (bollo auto).

Provincia di Trento

I veicoli bi-fuel metano-benzina immatricolati nuovi sono esenti dal pagamento della tassa automobilistica per 5 annualità (60 mesi di calendario). Info: www.aci.it (bollo auto).