metano nel mondo
settembre 2015

La Spagna punta sul metano

Spagna 1

metano nel mondo spagna 1Uno studio effettuato da Deloitte per GASNAM, associazione spagnola del metano per autotrazione, afferma che in Spagna circolano 4.590 veicoli alimentati a metano, più del doppio rispetto al 2008 quando i veicoli erano meno di 2.000. Lo studio include anche una previsione sulla situazione tra 30 anni: nel 2045 verrà raggiunta la quota di 800.000 veicoli a gas naturale e, per quanto riguarda il settore dei mezzi pesanti, il 79% dei camion utilizzerà il metano per autotrazione. L’intero studio mira a sottolineare l’importanza del metano come migliore alternativa al diesel. Da questo punto di vista, Madrid e Barcellona, le città spagnole con più veicoli in circolazione, sono esemplari: per ridurre l’alto livello di inquinamento dell’aria optano sempre più per l’utilizzo dell’alimentazione a gas naturale nelle flotte pubbliche adibite al trasporto passeggeri o alla raccolta dei rifiuti urbani.

Finlandia

metano nel mondo finlandiaL’armatore olandese Anthony Veder ha firmato un accordo con Gasum, compagnia finlandese importatrice di gas naturale, per la costruzione e il successivo noleggio di una nave da trasporto avente capacità di 18.000 metri cubi di gas naturale liquefatto (LNG). La nave verrà costruita nel cantiere tedesco Neptun Werft, sarà terminata verso la fine del 2017 e trasporterà LNG ai due porti finlandesi di Tahkoluoto, nella città di Pori, e Röyttä, nella città di Tornio. In entrambi i porti, i terminal di attracco sono già in costruzione: Tahkoluoto sarà operativo nel 2016, mentre Röyttä nel 2018. Poiché la città di Tornio si trova all’estremo nord del mar Baltico, Veder costruirà una nave rompighiaccio di classe 1A Super per permettere un viaggio sicuro anche nelle condizioni di freddo estremo spesso presenti in quella regione. Questa nave non solo trasporterà LNG, ma sarà anche alimentata da tale carburante, nel totale rispetto dell’ambiente e delle norme anti-inquinamento. Jan Valkier, CEO di Anthony Veder, ha affermato: “Per Anthony Veder si tratterà della quinta nave trasportatrice di LNG operativa nel nord d’Europa, mentre sarà la settima considerando tutte le nostre navi attive nel mondo. Questo accordo è di grande importanza per noi in quanto ci permette di entrare in collaborazione con Gasum”.

Venezuela

All’International Economic Forum tenutosi a San Pietroburgo, il gigante petrolifero russo Rosneft e la società Petróleos de Venezuela S.A. (PDVSA) hanno firmato un accordo riguardante progetti comuni da realizzare in Venezuela. Si tratta di una joint venture nell’ambito del progetto Mariscal Sucre per la produzione di gas naturale e condensati offshore. Secondo Eulogio Del Pino, presidente di PDVSA, l’investimento di Rosneft in questo progetto sarà di circa 1,3 miliardi di dollari. Le società uniranno le rispettive conoscenze per studiare come implementare il progetto in quattro zone del Venezuela: Paria Peninsula, Mejillones, Patao e Rio Caribe. Verranno anche costruite nuove stazioni di rifornimento per far fronte alla continua crescita del numero di veicoli circolanti a gas naturale.

Turchia

metano nel mondo turchiaTeknosis, azienda affiliata a Omnitek Engineering produttrice di kit di conversione a metano per motori diesel, ha rinforzato la sua posizione strategica in Turchia tramite una collaborazione con le compagnie Naturelgaz e Hayat Inovasyon. L’obiettivo di questa alleanza è diffondere l’uso del metano per autotrazione non solo per autovetture ma anche per camion e autobus pubblici. Omnitek ha già inviato a Teknosis molti kit di conversione con la prospettiva di ricevere un aumento delle richieste nei prossimi mesi.
Werner Funk, presidente e CEO di Omnitek, ha dichiarato: “Il metano è un carburante economico e poco inquinante rispetto al diesel. La nostra collaborazione con Teknosis garantisce tale carburante sia a consumatori pubblici che privati. La rete di distribuzione di metano è in continua espansione, soprattutto grazie a Naturelgaz; ciò ci permette di progredire con il nostro piano di diffusione del gas naturale e di fornire un modello per le altre nazioni”. Funk ha aggiunto: “Siamo molto felici di lavorare assieme a Naturelgaz e Hayat Inovasyon. La Turchia rappresenta un mercato molto importante per Omnitek e stiamo progettando di aprire un centro di ricerca e sviluppo per accelerare la realizzazione di kit di conversione per specifici motori utilizzati in questo Paese”.

Belgio

metano nel mondo belgioNegli ultimi 18 mesi il Belgio è stato il paese europeo in cui l’uso dei veicoli a metano si è diffuso più velocemente. Questa rapida crescita ha spinto le compagnie di distributori a progettare l’apertura di nuove stazioni di rifornimento con l’obiettivo di triplicare il numero attuale entro il 2018. Al momento il Belgio ha attivi venti distributori di metano e due di gas naturale liquefatto: uno nel porto di Anversa, l’altro a Veurne, importante città di interconnessione per il commercio tra Inghilterra ed Europa del nord. L’obiettivo dunque è di raggiungere quota 75 stazioni in tre anni, cinquanta delle quali saranno costruite da Dats24.

Spagna 2

metano nel mondo spagna 2Seat, Volkswagen-Audi Spagna ed EDP, compagnia spagnola attiva nel settore della distribuzione del metano, hanno firmato un memorandum d’intesa per sostenere la diffusione dei veicoli alimentati a metano e delle necessarie infrastrutture. L’accordo ha una durata di due anni e rientra all’interno di un progetto condiviso dalle tre compagnie per incoraggiare la mobilità sostenibile così da rallentare i cambiamenti climatici e migliorare la qualità dell’aria. Seat e Volkswagen-Audi Spagna si occuperanno di tutto ciò che riguarda i veicoli alimentati a gas naturale, mentre EDP provvederà alle infrastrutture di rifornimento. Verrà redatta la mappa della distribuzione geografica delle stazioni attualmente attive e si studieranno i luoghi idonei in cui installare nuovi distributori pubblici. L’accordo prevede inoltre lo sviluppo di specifiche offerte commerciali rivolte ad aziende che desiderano implementare le proprie flotte di veicoli a metano usufruendo del noleggio a lungo termine. Le tre compagnie lanceranno anche varie iniziative (convegni, dimostrazioni, ecc.), alcune delle quali in collaborazione con le pubbliche amministrazioni spagnole, per sensibilizzare ulteriormente i consumatori riguardo i benefici derivanti dall’uso del metano per autotrazione.

Bosnia ed Erzegovina

metano nel mondo bosnia erzegovinaEnergtek, compagnia americana che si occupa di soluzioni tecnologiche legate al metano, ha annunciato che l’associata Energtek Herz operante in Europa ha avviato un progetto pilota per diffondere l’uso del metano per autotrazione in Bosnia ed Erzegovina.
Da quattro anni Energtek Herz rifornisce di gas naturale Aluminij d.d. Mostar, uno dei più grandi produttori europei di alluminio grezzo nel sud della Bosnia ed Erzegovina.
Ivan Primorac, CEO di Energtek Herz, ha dichiarato: “Nel 2014 abbiamo ottenuto grandi profitti derivanti dalle operazioni in Bosnia e ora ci impegniamo per espandere il nostro operato nel Paese, cercando nuovi consumatori interessati al metano”.
Yoav Krill, CEO di Energtek ha aggiunto: “Siamo felici che agli ottimi risultati che otteniamo nel mercato americano si aggiungano la crescita e lo sviluppo ininterrotto delle nostre operazioni in Bosnia. Il contratto decennale con Energtek Herz verrà sicuramente prolungato ed esprimiamo il nostro apprezzamento verso i partner europei”.