prova: Fiat 500L Living
febbraio 2017

Fiat 500L Living, spazio al risparmio

Stefano Panzeri

Dante Giacosa ne sarebbe fiero, ne siamo certi.
Il “papà” della 600 Multipla e della 500 Giardiniera, economiche vetture che hanno fatto scoprire il Bel Paese alle famiglie italiane negli anni Sessanta, eleggerebbe di buon grado la Fiat 500L Living
come degna erede
delle sue antenate
Fiat 500L adegua stile, spazi e comfort ai tempi moderni, ma conserva un sound e un’economia di esercizio che appartengono ai ricordi del passato. Pregi ancor più evidenti nella versione Natural Power, probabilmente l’auto in commercio con il migliore rapporto tra volume interno e spese di rifornimento.

 

Monovolume compatta
La moderna 500 riprende dalla capostipite un musetto simpatico con occhi tondi e “baffo” cromato a darle carattere. Le linee rimangono tondeggianti, ma i tratti sono moderni e curati per rendere armonici volumi di rilievo. La Living, variante allungata della 500L, ha ingombri da compatta, ma uno sviluppo in altezza da monovolume (167 cm) camuffato con abilità dai designer con un frontale rialzato, passaruota bombati e una linea di cintura alta rastremata nel posteriore per accentuarne lo slancio. Il posteriore massiccio è reso “leggero” dalla sapiente disposizione di paraurti, gruppi ottici e elementi decorativi.

 

Spazio per cinque
L’abitacolo è luminoso e accogliente, lo spazio abbondante per ospitare nel comfort cinque adulti robusti, con i passeggeri posteriori che godono di due tavolini, appoggia gomito con porta bicchieri e ampio spazio per le gambe. Un’abbondanza che consente di rinunciare senza patemi a 12 cm facendo scorrere in avanti il divano per incrementare la capienza del bagagliaio da 416 a 493 litri. Si tratta di un valore inferiore a 150 litri rispetto alle versioni a benzina per la presenza del serbatoio da 14 kg del metano, ma che non compromette la qualità delle finiture e la versatilità del vano. La volumetria arriva fino a 1.509 litri abbassando gli schienali o ripiegando i sedili posteriori, mentre spazi per piccoli oggetti e per il kit di riparazione rapida dello pneumatico nello scomparto ricavato sotto il piano.

 

 

Il metano è integrato
Gli interni si fanno apprezzare per il design personale con tinta bicolore e per la qualità di assemblaggi e materiali che, sulla variante top di gamma Lounge, prevede rivestimenti in pelle per volante e pomello del cambio e in ecopelle per parte della plancia e dei sedili. Il posto guida è comodo, merito della poltrona con schienale avvolgente e delle tante possibilità di regolare volante e seduta. La presenza di pratici vani portaoggetti e dei comandi sulle razze fornisce la sensazione di avere tutto sotto controllo, percezione rafforzata dal cruscotto di facile lettura comprensivo dell’indicatore digitale del livello del gas.

 

 

Agile in città, comoda fuori
Su strada la Fiat 500L Living si rivela maneggevole e confortevole. La seduta alta offre un’ottima visibilità anteriore e laterale, mentre dietro la visibilità offerta dal lunotto è coadiuvata dai grandi specchietti esterni, dai sensori di parcheggio e dalla telecamera, indispensabile per scovare gli oggetti bassi. Le dimensioni compatte e lo sterzo leggero, in particolare attivando la funzione Dualdrive, aiutano a muoversi con agilità nelle aree urbane, mentre fuori città le doti migliori della Living sono la fluidità di marcia e il comfort. Il merito è dell’assetto morbido e degli ammortizzatori Frequency Dependent capaci di assorbire con efficacia le asperità dell’asfalto pur offrendo elevata reattività per la tenuta di strada. Contributi per mantenere la giusta traiettoria arrivano dalle sospensioni con schema McPherson davanti e ad assale torcente dietro, nonché dai numerosi sistemi di controllo elettronico, come quelli per la stabilità e per la trazione o contro il ribaltamento. In autostrada si apprezzano l’ottimo impianto frenante a quattro dischi con anteriori autoventilanti e l’efficace insonorizzazione che rende inavvertibile la presenza del rumore a bassi regimi di rotazione lasciando appena trapelare la sonorità tipica del due cilindri soltanto con un’andatura sportiva. Buono il cambio a 6 velocità, soprattutto in tema di manovrabilità.

 

Sorpresa a due cilindri
La dote migliore della 500L Living è quella che meno ti aspetti. Il piccolo bicilindrico di 0,9 litri potrebbe apparire sottodimensionato per una vettura di 1.420 kg, eppure l’esito di una prova intensa, su percorsi differenti e con diversi stili di guida è ampiamente positivo. Il TwinAir Turbo vincitore del “Best Green Engine of the Year 2013” sfrutta con efficacia tutti gli 85 CV di potenza e i 145 Nm di coppia massima a 2.000 giri/minuto per soddisfare le andature richieste dal conducente. Una diligenza che permane con il metano grazie all’ottimizzazione effettuata dai tecnici FCA con diversi interventi, come quelli al collettore d’aspirazione e alle valvole e relative sedi. Modifiche che riducono potenza e coppia a 80 CV e 140 Nm con queste prestazioni: 163 km/h di velocità massima e 15,7” per lo scatto 0-100 km/h. Malgrado la prontezza, la Living non ha ambizioni sportive e le sue qualità principali sono la fluidità nell’erogazione della potenza e quelle ambientali ed economiche.

 

Risparmio record
La Fiat 500L Living è omologata per emettere 137 grammi/km di CO2 a benzina, valore che si riduce a 105 g/km con il gas naturale, carburante che ha effetti benefici pure con il taglio consistente degli inquinanti rilasciati nell’aria. Il consumo medio di 5,9 l/100 km con benzina si tramuta in 3,9 kg/100 km commutando a metano, un valore mediano tra i 3,3 kg registrati nel ciclo extraurbano e i 4,7 kg di a quello cittadino. Dati ufficiali che consentirebbero un’autonomia con i due pieni intorno ai 1.200 km, dei quali 350 a CNG. Nella prova effettiva la percorrenza si è limitata a circa 300 km e la richiesta media di gas è stata di 4,6 kg/100 km. Un risultato ottimo che consente risparmi superiori al 50% sulle spese per il rifornimento. I costi chilometrici con i consumi reali passano dai 0,102 euro a benzina (calcolati con un prezzo di 1,57 euro/l) ai 0,046 euro del metano (1,00 euro/kg), cifra inferiore a quella di molte efficienti city car e che la rende più conveniente rispetto alle sorelle a benzina o a gasolio.

Lounge o Pop Star

La Fiat 500L Living Natural Power Lounge è in listino a 24.200 euro con un equipaggiamento molto completo che, a cominciare dalla dotazione di sicurezza, comprensiva tra l’altro di sei airbag e poggiatesta anteriori attivi che ha fatto ottenere al modello 5 stelle nei crash test EuroNcap. Di serie sono pure cerchi in lega, fendinebbia con luci di svolta, climatizzatore automatico bi-zona, cruise control, quattro alzacristalli elettrici, nonché fari e tergicristalli ad azionamento automatico. Tra gli optional citiamo il tetto apribile elettrico SkyDome (1.010 euro), i sedile anteriori riscaldati (260 euro) e diverse tipologie di vernice (da 550 euro). Rinunciando a un po’ di lusso si può optare per la Pop Star in listino a 22.600 euro.