viaggi a metano
dicembre 2015

Anche nelle corse il metano è protagonista!

Nicola Ventura

Anche nel corso del 2015 la 500 EcoAbarth a metano del Team Ecomotori ha partecipato da protagonista al Campionato Mondiale Fia Energie Alternative, lottando sino all’ultima curva per la vittoria finale. Molti i motivi per essere soddisfatti per i membri del team, che hanno già in programma un 2016 sulla pit lane!Dopo tre anni di successi la stagione 2015 del Team Ecomotori parte con l’idea specifica di percorrere chilometri per completare lo sviluppo della GreenBox, la scatola nera sviluppata da EcomotoriLab per l’analisi delle prestazioni ecologiche delle vetture nel corso delle competizioni. Data l’importanza del progetto, si sceglie di rinnovare l’equipaggio puntando molto di più sulle specifiche competenze tecniche piuttosto che su quelle sportive. Nuovo il pilota, Nicola Ventura insieme al veterano Guido Guerrini.

Confermata per la 4a stagione consecutiva solo la oramai leggendaria 500 EcoAbarth a metano con impianto Cavagna-Bigas ulteriormente affinato nella messa a punto e nel rendimento.

 

Le gare invernali

A gennaio sono le nevi trentine e venete ad ospitare l’esordio del Circus della Coppa Energie Alternative FIA 2015. L’Ecosnow Trophy di Priemiero costituisce il primo interessante banco di prova per il nuovo equipaggio che sorprende tutti trionfando all’esordio sia nella classifica ACI SPORT (valida per il Campionato Italiano) che nella classifica FIA.

A marzo è la volta della gara più impegnativa dell’intero calendario, quella che da sola vale tutto il Mondiale Energie Alternative. Quattro nazioni, quattro diverse località di partenza, quattro giorni di gara, ben oltre mille chilometri, cento concorrenti, questi sono i numeri dell’edizione 2015 del Rally di Montecarlo per veicoli ad energie alternative.

Per questa gara difficile e ad alto stress per il mezzo tecnico si decide di tentare l’azzardo di montare il nuovo riduttore di metano RI27J di Bigas modificato per garantire la migliore erogazione di metano in tutte le condizioni. Il risultato poteva essere uno soltanto: successo! Il trionfo è totale ed il distacco di oltre 30 secondi sul secondo classificato non ha bisogno di ulteriori parole per spiegare la superiorità espressa in campo.

Degno di massima considerazione è pure il risultato del Team nella classifica combinata tra consumi e risultato sportivo. Ventura-Guerrini sono decimi, superati solamente da nove auto ibride ed elettriche, veicoli fortemente avvantaggiati dai coefficenti assegnati dagli organizzatori rispetto ai combustibili gassosi o liquidi.

Ciliegina sulla torta di un week-end sportivo da sogno è la conquista anche della prestigiosa coppa dedicata a professionisti dell’informazione.

Anche nelle corse il metano è protagonista! 2

In primavera

L’appuntamento di maggio è lo storico EcoRally SanMarino- Città del Vaticano giunto nel 2015 alla decima edizione. La prestazione non è certamente delle migliori e dopo due vittorie consecutive nelle gare mondiali, la 500 Eco Abarth si deve accontentare del secondo gradino del podio.

A giugno va in scena la quarta edizione dell’Ecorally della Mendola, terza e ultima prova del Campionato Italiano Energie Alternative e quinta della Coppa del Mondo Fia per auto ecologiche. Sono oltre cinquecento i chilometri di gara caratterizzati da elevati dislivelli altimetrici e repentine variazioni meteorologiche, con una escursione termica di oltre venti gradi. Nella somma delle sei prove a media e dei settantuno rilevamenti cronometrici la 500 EcoAbarth a metano si classifica al primo posto con una gara che lambisce la perfezione. Letteralmente demoliti con distacchi abissali  tutti gli inseguitori. Il titolo italiano sarebbe una certezza se non fosse per la scarsa sportività di un equipaggio italiano che a 6 mesi di distanza ha iniziato una assurda contestazione del risultato della 1a gara del campionato. Ad oggi ancora non si sa come finirà…

Il team Ecomotori composto da Nicola Ventura e Guido Guerrini
Il team Ecomotori composto da Nicola Ventura e Guido Guerrini

Estate

Ad Agosto il team si trasferisce nei balcani per l’EcoRally di Bulgaria mettendosi alla prova con il complesso percorso di quasi seicento chilometri che unisce la capitale Sofia alla città, patrimonio Unesco, Veliko Tarnovo.

Nonostante abbia primeggiato in ben tre delle prove speciali disputate la 500 EcoAbarth a metano si deve accontentare del secondo gradino del podio. Un rilevamento cronometrico errato nella prima prova speciale ha costretto il team a dover fin da subito recuperare un distacco di due secondi poi faticosamente quasi azzerato (solo 3 decimi) a fine gara. In assenza di questo gap iniziale la 500 EcoAbarth a metano avrebbe primeggiato in classifica con pesanti distacchi nei confronti degli immediati inseguitori.

Anche nelle corse il metano è protagonista! 3Doveva essere la settima e terzultima prova della Coppa del Mondo Energie Alternative, ma a causa della modifica del calendario Fia in seguito all’annullamento delle gare previste in Serbia e Belgio, l’Hi-Tech Ekomobility Rally di Atene chiude la stagione iridata. La partita è apertissima e vede lottare per il titolo mondiale tre team raccolti in solo quattro punti.

 

In Grecia

Con cinque concorrenti racchiusi in meno di due secondi e grazie ai continui colpi di scena che le dieci prove speciali hanno riservato, l’Hi-Tech EcoMobility rally di Grecia verrà ricordato come una delle gare più interessanti della Coppa Fia Energie Alternative 2015. La vittoria del prestigioso titolo è andata alla coppia polacco-francese composta da Arthur Prusak e Terry Benchetrit (Toyota Prius) che ha vinto la gara lasciandosi alle spalle i bulgari Kalin Dedikov-George Pavlov (Great Wall) e la 500 EcoAbarth dell’Ecomotori Racing Team.

Per la 500 EcoAbarth a metano si tratta del quinto podio nelle sei gare effettuate ed entrambi i componenti dell’equipaggio salgono sul podio della Coppa Fia Energie Alternative.

Un team tutto nuovo che vince due gare, conquista cinque podii e lotta per il titolo mondiale FIA fino all’ultima prova speciale dell’ultima gara non può che dare grande soddisfazione… e pensare che quest’anno doveva servire solo a sviluppare la GreenBox!

Anche nelle corse il metano è protagonista! 4